Piccola guida alla comprensione del Programmatore. Parte 01

L’uomo e la Televisione.

Utile manuale per comprendere l'uso del mezzo®
Utile manuale per comprendere l’uso del mezzo®

Punto 01. Il programmatore e/o informatico è un creativo, fondamentalmente. 

Giorno “A” in un non ben definito orario che va dall’alba al tramonto. La casa è stracolma di fogli A4 con disegnata un’icona a forma di televisore. Sono ovunque: sul muro, sul pianoforte, sul divano, sul tavolino, etc.

V: “Ciao Crici, cosa fai?”

L: “Sto usando la realtà aumentata per capire se il nostro nuovo televisore sarà troppo grande in casa nostra”

V: “…”

L: “Guarda! Ora sta volando!”

V: “… … …”

L: “Se lo appendiamo li dici che è troppo? Figata! E’ immenso! Sembrerà un cinema!”

V: “Posso usare la realtà aumentata per vedere come starebbero le poltroncine rosse da cinema nel nostro soggiorno/cucina?”

L: “Non scherziamo! Si usa per cose serie. Guarda: ora lo metto sul soffitto!”

V: “…”

—- —- —-

Punto 02. Il programmatore e/o informatico è un po’ donna, fondamentalmente.

Giorno “B” di un mese dopo, ora di cena. Dubbi esistenziali.

L: “Amore, ma pensi che il televisore sarà troppo grosso? Magari è troppo vicino. Magari ci inghiottirà e noi vivremo all’interno del televisore. Magari prenderà il possesso del nostro soggiorno. Magari, magari, magari. Ma è così bello, lo voglio! Ma non lo so, ma boh, ma, ma, ma tu cosa dici?”

V: “Secondo me è perfetto. Se non ci piace lo portiamo indietro!”

L: “Ma non lo sooooooo. Ufff. Ci penso, ma è così belloooo…”

V: “…”

—- —- —-

Punto 03. Il programmatore e/o informatico è un esteta, fondamentalmente.

Giorno “C” di due mesi dopo. Ore 18.

V: “Crici è bellissimo”

L: “Lo so! E’ grossissimo! E’ splendido! Guarda che nero, altro che Led! Vieni a vedere l’angolo di rifrazione della luce, qui, mettiti contro la parete a 45°!”

La scena: due idioti schiacciati contro la parete a fissare uno schermo.

L: “Quando lo appenderemo al muro, sarà perfetto!”

—- —- —-

Punto 04. Il programmatore e/o informatico è anche un arredatore di interni, fondamentalmente.

Giorno “D” di due mesi e mezzo dopo. Ore 21 (notate un certo pattern?). Il televisore è appeso. Dopo due ore di montaggio, grazie Meliconi, fortuna che secondo la scatola era una staffa dal montaggio rapido e veloce.

L: “Splendido! Un televisore perfettamente in bolla!”

V: “Bello!”

—- —- —-

Punto 05. Il programmatore e/o informatico è ansioso, fondamentalmente.

Giorno “E” dopo mesi per generare e partorire anche solo l’idea della televisione, che abbiamo deciso essere una lei e abbiamo battezzato “Penny”, nella notte, un rumore: GNIC.

V: “Crici, sono le 3 di notte, ma che stai facendo?!”

L: “MA SE CADE???????????”

V: “…”

-The end?- 

 

Valezot

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...