No! NO! NOOOOOOOO!!! (Valez e l’urlo di terrore dello stile™)

“BIP!” (la tessera elettronica della metro bippa sul tornello).

Adoro osservare le persone che mi circondano mentre sono in Metro. Notare i piccoli particolari che le caratterizzano: il signore che sembra perfetto, ma con la punta delle scarpe sporca, la donna dalla borsa arancione che gioca con il suo portachiavi, il ragazzo che legge Ratman e ride…

metro

La Metro milanese in tutta la sua velocità! 😛

E così, mentre in tutti i fashion blog, nelle vetrine e sui giornali si parla di quella che sarà la Moda Autunno – Inverno 2010/11 e dei Must Have che tutte/i noi dovremmo possedere, io stamattina pensavo solo: “No! NO! NOOOOOO!!! (con brivido lungo la schiena!)”, mentre guardavo la ragazzina troppo piccola per avere degli shorts così corti da far vedere metà delle sue chiappe e guardavo l’abbinamento con quei terribili stivali che hanno tutte e mettono tutte nella stessa maniera, gli “Hector” o come diavolo si chiamano. Dannati cosi!

Prego dalla regia mandare immaginetta esplicativa (i peggiori sono quelli bicolore!):

stivali

Ecco i dannati cosi obrobriosi da abolire!!!

Ma il peggio del peggio, sono le donnine che vanno in giro in shorts e stivali texani. Oh insomma, ci sono 50°C li fuori e tu vai in giro con degli stivali pesantissimi e per il resto sei nuda! Ma che senso ha?! Ah, okei, la moda… eh… la moda… MA CACCHIO! E lo stile? La fantasia? Comodo seguire la moda se vuol dire che si smette di pensare! -_-”’ BAAAAAAAH!

AAARRRRGH!!!

La mia faccia quando penso: NOOOOO!!!

Bah. C’è così poco stile in giro che prima di parlare di cosa avere, bisognerebbe capire cosa buttare!!! 😛

Altri obrobri orripilanti? I jeans sotto le chiappe, i tanga fuori dai pantaloni, i pantaloni così bianchi da mostrare anche i buchi della cellulite, i calzini “fantasmini” portati con i sandali o con i clogs (ma non vanno di moda quelli ragazze, vanno di moda i calzini normali! AAAAH!!!), i sandali che non sono sandali perchè hanno la cavigliera tipo stivale e mille altre cose che danno come unica soddisfazione alla vista la sensazione di accapponimento della propria pelle per il ribrezzo. ARGH!

E a voi? Cosa crea veramente un disturbo fisico? 😉

Valezot

Annunci

  1. Classifica personale stilata al volo:
    1) Gli occhiali da sole al buio.
    2) Le pance scoperte. Accettabili solo in spiaggia.
    3) Ciabatte, pantofole e derivati in pubblico.
    4) Certi giubbotti che regalano a ragazze truzze altrimenti filiformi una configurazione CHUPA CHUPS tremenda.

  2. Come non appoggiarti in tutto e per tutto?! Io prendo la mia dose visiva quotidiana di quello che hai elencato! XD La cosa più odiosa sono i finti sandali aaaaah, ne abbiamo un’appassionata al lavoro…….

    • Ti ricordi la classifica quotidiana tra Moscova e la redazione? ahahahah! Nuoooooooooooooooooooooooooo l’appassionata di finti sandalo-stivali nuooooooooooooooooooooooooooooooo!!! (detto tipo Jean Claude e Madre!!!) 😀

  3. Hahahaha! Grande Vale! Quanto mi manca entrare in studio la mattina e fare a gara a chi aveva visto la manifestazione pubblica di cattivo gusto peggiore?!? tantissimo!
    Comunque io non posso proprio vedere:
    _ maglina, magari in licra o uno di quei tessuti leggerini e neanche l’ombra di un reggiseno, con l’aria condizionata;
    _ scarpa spuntata con un dito o più che cercano di sfuggire allo strazio;
    _ sandalo troppo corto e dita che vagano leggere nell’aere;
    _ scarpa da ginnastica senza calzini;
    _ collant evidentemente squarciati volontariamente con shorts;
    _ uomo con jeans strettissimo da non avere più figlioli nella sua vita fino a sopra alla caviglia, niente calza ma mocassino;
    _ calzetto bianco di spugna con scarpe e abbigliamento eleganti maschili;
    _ top senza ne maniche ne spalline, magari azzurro, con spallotte del reggiseno e parte della coppa in bella vista; FASTIDIO
    _ vestito elegante portato allo stesso modo del top cercando di far sembrare le spalline del reggiseno come se fossero quelle del vestito ma non accorgendosi di avere l’intera fascia del reggiseno sulla schiena di fuori;
    _ le scarpe completamente argento, o oro o ricoperte da paillettes;
    _ indumento bianco con reggiseno nero;
    _ vestito aderente o cadente di senta con grumo da mutanda arricciata ad altezza fondoschiena;
    _ mi sto sicuramente dimenticando di qualcosa di eclatante…

    beh comunicherò in futuro nel caso l’eclatante mi venisse in mente… la mia lista dell’intolleranza è lunghissima lo so; ma mi hai tentata tu Vale 😀

    buona continuazione!
    miaomao

    • 😀 Adoro le liste lunghissime!!! 😀 Ogni giorno nuovi punti si aggiungono all’elenco del libretto nero! 😀 Vorrei ricordarti il mio sdegno di fronte alla donnina con i sandali e i fantasmini… BRRRRRRRRRR!!! 😉

    • ESATTO! La sparizione dell’Hector® è un fenomeno che andrebbe moltiplicato quanto la sparizione dei “Nanetti da giardino”. Creiamo un fronte di liberazione dagli Hector®… e con la stagione autunnale aumentano! AAAAAAAAAAAAAAH! XD E Milano ne è piena: DOPPIO AAAAAAAAH!!!

  4. Mi scuso con tutti (anche se pochi) se ho risposto con ritardo. E’ stata una settimana (anzi no, un mese) lavorativo al massimo del delirio… per fortuna sto vedendo la fine di questo lungo periodo di straordinari! SPERO! 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...