Gli anfibi e la prova costume


Fsssssssssssh!
Ecco, la mia pelle inizia a squamarsi al sole e come ogni anno, a Maggio, mi trasformo in una lucertola e inizio a stare sui muri per godere dei raggi solari. In effetti oggi al lavoro ho scioccato diversi passanti ignari della mia trasformazione… beh, vedere una giovane ragazza adesa al muro che sibila è abbastanza normale, no?!

A proposito di sole, c’è da dire che forse non tutti sanno che con l’arrivo dell’estate si alza la temperatura (incredibile vero?) e ogni essere che può inizia a fare la muta: i gatti perdono il pelo (è il momento di raccoglierlo per le pellicce autunno inverno), i serpenti cambiano pelle, gli esseri umani si ritrovano ignari in pantaloni corti e bikini.

Dopo la muta c’è la migrazione: le rondini vengono qui, gli esseri umani si spostano unitariamente verso luoghi più ventilati (mare, montagna o il frigo per chi è più sfortunato o vuole spendere poco).

E proprio sulle spiagge inizia un fenomeno inarrestabile: il gossip sulla cellulite! °_° Sono contenta di non essere famosa per diverse ragioni, una è il sedere! Sarebbe uno stress terribile dover continuamente viaggiare con uno specchio posto alla base delle mie caviglie rivolto perso l’alto e sul mio didietro per poter sempre controllare lo stato del mio culo! Già naturalmente mi pongo delle paranoie inarrestabili sul mio aspetto in quanto donna, se poi fossi famosa alla fine avrei un esaurimento nervoso!
Ma soprattutto mi sovviene ogni volta che apro il giornale e leggo titolo: “Il lato A della tizia XXX supera la prova costume, ma il suo lato B no” , una domanda: “Ma a me dell’evolversi della cellulite della cotal tizia, che me ne frega?!”
Chiariamo un piccolo punto basilare per la comprensione della donna:  TUTTE e dico tutte le donne comprese quelle che sembrano uscite dalla schiuma del mare (Venere ndr) hanno la cellulite. E’ una cosa che si può combattere per tutta la vita, ma che non si vincerà mai. Quindi mettiamoci il cuore in pace, diamole un nome e conviviamoci chiacchierando con lei del più e del meno. Io lo faccio e spendo meno che andare dallo psicologo…

Morale: Le donne non si rassegneranno mai a combattere la buccia d’arancia (avete provato con il metodo BIO?) perchè vorrebbe dire che non esistono speranze e gli uomini continueranno a pensare che la buccia d’arancia è una parte di frutto (in effetti ho visto donne spalmare la crema prima sul frutto per vederne gli effetti e poi su di loro. Sul frutto funziona.).

Buon inizio estate e buon inizio degli articoli sui bikini!:P

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...