Guida all’uso cittadino di Buchi Neri

All’ortomercato svendono i buchi neri: sono piccoli, grandi, un po’ di tutte le dimensioni. Si applicano in terra, all’asfalto, alla ghiaia, ai ciottoli e si lasciano li, dopo di che si osserva. L’individuo cammina con il suo piccolo ombrellino in una mano e evita le pozzangherine, che carino. Ma non può mica evitarle tutte: i buchi neri è bene posizionarli in punti strategici, un angolo buio in cui sembra solo che l’asfalto sia bagnato, alla fine di un marciapiede e così via oppure bisogna fare in modo che assomigli solo a una pozzanghera piccola e innocua. 

In questo modo, l’allegro signore in ghingheri con il suo ombrellino fashion non farà altro che camminare tutto attento a non inzuppare il suo preziosissimo cappotto di alce del bengala e non farà caso alla piccola e insignificante pozzanghera, una volta vicino: SPLUF! 

Il signore all’inizio non ci crederà, ma poi si renderà conto che il sentore di bagnato non arriva dal grado di eccitazione nel pensare al suo suv, ma dal piede e la gamba che affondano completamente nella densità del vostro piccolo buco nero acquoso. 

 

Ecco: anche oggi abbiamo eclissato un paio di mocassini di camoscio d’oro nella densità del lercio buco nero portatile! Che soddisfazione! 🙂

 

Morale: è sempre bene avere un Buco Nero portatile in tasca nei giorni di pioggia!

 

N.B.: attenti anche voi ai buchi neri degli altri… 😛

Annunci

  1. Molto Molto carino….mi sono mancate le tue storie carine e divertenti, adesso so dove tirarmi su il morale quando sono un pò giù!!!KIA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...